Flash News: Edilizia

23/08/2019 – È possibile usufruire del bonus ristrutturazione per le spese effettuate in un appartamento dato in comodato gratuito dai genitori, proprietari dell'immobile, ai figli?   Alla domanda risponde l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus ristrutturazione: il caso del comodato gratuito L’Agenzia ha risposto che la detrazione per gli interventi di ristrutturazione edilizia, oltre che al proprietario dell’immobile, spetta anche a chi lo detiene sulla base di un contratto di locazione o di comodato, a condizione che abbia il consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.   Le Entrate, però, specificano che è necessario che l’atto attestante la detenzione risulti regolarmente registrato al momento di avvio dei lavori o al momento del pagamento delle spese ammesse in detrazione, se precedente.   Come ribadito nella circolare 13/E del 31 maggio 2019, non sarà..
Continua a leggere su Edilportale.com

22/08/2019 – L’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha aggiornato le Linee Guida n. 11, sul rispetto dei limiti “80-20” nelle concessioni.   Le modifiche, prevalentemente formali, si sono rese necessarie dopo i cambiamenti avvenuti per effetto del “Decreto Sblocca cantieri”, che ha prorogato al 31 dicembre 2020 i termini per l’adeguamento.   Codice Appalti, il limite 80 – 20 nelle concessioni Ricordiamo che, in base al Codice Appalti, i titolari di concessioni di lavori, di servizi pubblici o di forniture di importo pari o superiore a 150mila euro, già esistenti prima dell’entrata in vigore del Codice (18 aprile 2016) e non affidate con gara pubblica o con la procedura del project financing, hanno l’obbligo di mandare in gara l’80% dei lavori e possono svolgere in house solo il 20% delle lavorazioni. In questi limiti sono compresi anche i lavori di manutenzione.   Il Codice aveva..
Continua a leggere su Edilportale.com

21/08/2019 - Ancora in aumento la produzione nazionale dei rifiuti speciali che, nel 2017, sfiora i 140 milioni di tonnellate (quasi il 3% in più rispetto al 2016). Cresce solo la produzione di rifiuti non pericolosi (+3,1%), mentre rimane stabile quella di rifiuti pericolosi (+0,6%, corrispondente a 60 mila tonnellate).   I rifiuti complessivamente gestiti aumentano del 4% e l’Italia si conferma leader nel riciclo segnando un +7,7% delle quantità avviate a recupero di materia ed una diminuzione dell’8,4% di quelle destinate allo smaltimento. Nel 2017 i rifiuti importati (oltre 6 milioni di tonnellate) sono il doppio di quelli esportati (3 milioni di tonnellate).   La quantità maggiore arriva dalla Germania, quasi 2 milioni di tonnellate (dei quali il 96% rifiuti metallici) seguiti da quelli provenienti dalla Svizzera, oltre 1 milione di tonnellate, dalla Francia, 824 mila tonnellate e dall’Austria, 733 mila tonnellate.   I rifiuti..
Continua a leggere su Edilportale.com

20/08/2019 – Il contribuente che ha ereditato un immobile e, con esso, il diritto a fruire delle quote residue di detrazione per i lavori di ristrutturazione, perde l’agevolazione per l’annualità di riferimento se affitta la casa anche solo per un breve periodo dell’anno.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n. 282 in cui un contribuente chiede di poter continuare a usufruire della detrazione Irpef per l’immobile ricevuto in successione, nel caso in cui sia concesso in locazione solo per brevi periodi nel corso dell’anno.   Immobile ereditato: cosa significa ‘detenzione materiale e diretta del bene’ Secondo il contribuente, se si affitta solo per brevi periodi, la “detenzione materiale e diretta del bene” rimane al proprietario come previsto dall’articolo 16-bis del Tuir.   L’Agenzia, nel suo riscontro normativo, ricorda che “in caso..
Continua a leggere su Edilportale.com

19/08/2019 - È tornato a crescere, grazie alla ripresa degli investimenti nelle costruzioni (+3,1% nel 2018), il settore dei serramenti e delle facciate; le prospettive di sviluppo della domanda sono positive e superiori alla crescita attesa del PIL per il 2019 e per il biennio 2020-2021 (con un tasso di crescita attorno al 2,5% annuo).   Lo ha detto Carmine Garzia, responsabile scientifico dell’Ufficio Studi Unicmi, presentando il Rapporto 2019 sul mercato italiano dell’involucro edilizio, nel corso del Forum Unicmi tenutosi a luglio, che ha visto la partecipazione di oltre 80 imprenditori.   “Nel 2019 - ha spiegato Garzia - la domanda di serramenti e facciate supererà i 4,8 miliardi di euro, e sarà trainata dalle ristrutturazioni nel segmento residenziale (che da solo vale oltre 3 miliardi di Euro). Nel 2021 si tornerà sopra gli 8 milioni di unità finestre vendute. Continuerà una moderata ripresa della domanda..
Continua a leggere su Edilportale.com

Il decreto crescita ha introdotto, accanto alla “vendita” del credito d’imposta, la possibilità di ottenere uno sconto sul prezzo della ristrutturazione. Due soluzioni diverse che presentano pro e contro

16/08/2019 – Le infrazioni alla normativa ambientale accertate nell’intero 2018 sono state 28.137, più di 77 al giorno, più di 3,2 ogni ora; il numero dei sequestri ha superato quota 10.000 e le contestazioni da parte delle forze dell’ordine salgono a 1.108, più di tre al giorno, con un incremento rispetto all’anno precedente pari a +129.    Questi alcuni dati contenuti all’interno del Rapporto Ecomafia 2019 realizzato da Legambiente in collaborazione con tutte le Forze dell’ordine, con le Capitanerie di porto e con altri organi di polizia giudiziaria come le Agenzie delle dogane e dei monopoli.   Reati contro l’ambiente: i numeri del rapporto Nel 2018 cala, seppur di poco, il bilancio complessivo dei reati contro l’ambiente che passa dagli oltre 30mila illeciti registrati nel 2017 ai 28.137 reati (più di 3,2 ogni ora) accertati lo scorso anno, soprattutto a causa della netta flessione, fortunatamente,..
Continua a leggere su Edilportale.com

14/08/2019 – Le donazioni effettuate a favore di una ente privato che promuove e diffonde la cultura e l’arte non possono fruire dell’ArtBonus se non vengono rispettati i requisiti di ‘appartenenza pubblica’.   A specificarlo l’Agenzia dell’Entrate nell’interpello 250/2019 in cui risponde ad una Fondazione che, avendo utilizzato uno spazio del Comune per la costruzione di un museo, riteneva di poter essere assimilata a un istituto o luogo della cultura di appartenenza pubblica, condizione che le consentirebbe il diritto di accedere al credito d’imposta.   ArtBonus: il requisito ‘appartenenza pubblica’ Riguardo il requisito della “appartenenza pubblica”, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che in presenza di alcune caratteristiche, gli istituti e i luoghi della cultura aventi personalità giuridica di diritto privato hanno, in realtà, natura pubblicistica..
Continua a leggere su Edilportale.com

13/08/2019 - È possibile fruire dei benefici “prima casa” anche se si mantiene la proprietà del solo garage.   A precisarlo l’Agenzia delle Entrate nell’Interpello 241/2019 in cui risponde a due coniugi che volevano vendere l’abitazione acquistata con le medesime agevolazioni e comprare una nuova casa, per la quota del 50 per cento ciascuno, entro 12 mesi dalla cessione dell’immobile, mantenendo la proprietà del solo garage da destinare a pertinenza.   Agevolazioni prima casa: via libera al garage L’Agenzia ricorda che la fruizione delle agevolazioni è sottoposta a condizioni per la titolarità del diritto; in particolare costituisce causa di esclusione dalle agevolazioni “prima casa” la titolarità esclusiva o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra abitazione nel comune in cui è situato l’immobile da acquistare,..
Continua a leggere su Edilportale.com

12/08/2019 - Rimodellare in chiave smart città e territori attraverso un cambiamento profondo nella gestione di infrastrutture e i servizi pubblici strategici, con risparmi fino a quasi mezzo miliardo di euro per l’illuminazione nei Comuni italiani.   È la proposta dell’ENEA con la piattaforma digitale PELL, scelta da CONSIP per il monitoraggio dei consumi e la quantificazione dei risparmi sul Mercato Elettronico della PA (MePA) e selezionata come best practice per migliorare la politica energetica europea nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e il Joint Research Centre (JRC).   PELL è una piattaforma digitale per raccolta dati, rilevazioni, diagnostica dei consumi energetici, analisi delle prestazioni degli impianti di pubblica illuminazione e replicabile a tutti i servizi strategici della..
Continua a leggere su Edilportale.com

09/08/2019 – Per la demolizione di un’opera abusiva, o parzialmente abusiva, è sufficiente la descrizione dell’intervento e non sono necessarie valutazioni più approfondite. Così il Consiglio di Stato, con la sentenza 4397/2019.   Abusi edilizi, il caso Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva ottenuto l’autorizzazione alla realizzazione di lavori di restauro e risanamento del preesistente fabbricato rurale con formazione di tre unità abitative autonome. Alcuni lavori erano stati realizzati in parziale difformità dai titoli abilitativi e, dopo l’alienazione delle unità immobiliari, i nuovi proprietari avevano presentato istanza di condono ai sensi della Legge 326/2003 (terzo condono).   La PA, nel frattempo che fossero definite le istanze di condono, aveva emesso l’ordine di demolizione, contro il quale si erano appellati i proprietari lamentando un difetto di motivazione...
Continua a leggere su Edilportale.com

08/08/2019 - Cresce il numero di immobili presenti nelle banche dati del Catasto italiano: sono 75,5 milioni le unità immobiliari registrate negli archivi catastali dell’Agenzia delle Entrate, di cui 65 milioni censite nelle categorie ordinarie e speciali, con una rendita attribuita pari a 37,4 miliardi di euro. La maggior parte, oltre 60milioni di unità, è di proprietà delle persone fisiche, per una rendita complessiva di 22,8 miliardi di euro, il 61% del totale.   Questo è il quadro complessivo del patrimonio immobiliare italiano che emerge dalle Statistiche Catastali, la pubblicazione annuale curata dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia, in collaborazione con la Direzione centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare.   Immobili in Italia, stock in crescita In sostanza, nel 2018 lo stock immobiliare italiano è aumentato dello 0,6%, con circa 400mila unità..
Continua a leggere su Edilportale.com

07/08/2019 – Sviluppare e valorizzare l’impegno civile degli architetti che intendono lavorare in situazioni emergenziali, svantaggiate e critiche nell’ambito della cooperazione internazionale.   Questo l’obiettivo della Guida ‘Lo spazio morale’, pubblicata dal Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, in particolare dal Dipartimento Cooperazione, solidarietà e protezione civile in collaborazione con il Dipartimento Ambiente, energia e sostenibilità.   Cooperazione umanitaria: l’importanza del progetto architettonico Si identifica come Settore Umanitario l’insieme di tutti quegli ambiti in cui si opera a beneficio di popolazioni svantaggiate o in pericolo (per guerre, alluvioni, terremoti, ecc). Per crisi umanitarie si intendono situazioni che possono mettere in pericolo la sopravvivenza della comunità stessa. Chi opera in questo ambito si deve preoccupare di attuare in..
Continua a leggere su Edilportale.com

Parte il nuovo strumento dello sconto in fattura: tutte le cose da sapere, comprese le molte incognite che accompagneranno questa prima fase, fino alle prime comunicazioni di ottobre

06/08/2019 - In Italia, a fine 2018, risultano complessivamente installati 822.301 impianti fotovoltaici per una potenza totale di 20.108 MW e una produzione di 22.654 GWh, che rappresenta circa il 7% del Consumo Interno Lordo di energia elettrica. Su un totale di quasi 115.000 GWh prodotti dalle fonti rinnovabili in Italia, il fotovoltaico copre circa il 20%.   Questi alcuni dati messi in evidenza dal GSE nel Rapporto Statistico sul Solare Fotovoltaico 2018. Accanto alle analisi sull'evoluzione della potenza installata e dell'energia prodotta a livello nazionale, regionale e provinciale, il Rapporto contiene approfondimenti su: livello degli autoconsumi, le ore di utilizzazione, la tipologia di pannelli, la diffusione del fotovoltaico nei diversi settori di attività e i consumi delle utenze per gli impianti in Scambio sul Posto.   Impianti fotovoltaici: i numeri del Rapporto Nel corso del 2018, in Italia, sono entrati in esercizio oltre 48.000 impianti..
Continua a leggere su Edilportale.com

05/08/2019 – Chi commette un abuso edilizio deve risponderne, anche se ha venduto l’immobile su cui l’intervento illegittimo è stato realizzato. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la Sentenza 4251/2019.   Abusi edilizi, il fatto Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva realizzato un intervento di ristrutturazione con cambio di destinazione d’uso da commerciale a residenziale. Poco dopo la fine dei lavori aveva venduto l’immobile.   Due anni dopo, in seguito al sopralluogo della Polizia Municipale, il Comune aveva rilevato che le condizioni igienico sanitarie dell’immobile non erano idonee a garantirne l’abitabilità. Per questo motivo, sentita alche la ASL, aveva ordinato lo sgombero dell’immobile ed emanato un provvedimento per il ripristino della situazione preesistente, con una serie di interventi a carico del precedente proprietario.   Abusi edilizi, le responsabilità..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 - Proseguono le operazioni legate al Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato.   L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un bando di gara per la riqualificazione sismica in Abruzzo e Molise. Si tratta di aggiudicare l’affidamento di audit sismico ed energetico, rilievi, progettazione e piano di fattibilità tecnico-economica (PFTE) in modalità BIM di 63 immobili (57 in Abruzzo e 6 in Molise), suddivisi in 15 lotti nelle province di Chieti, L’Aquila, Pescara, Teramo, Campobasso e Isernia con un importo complessivo a base d’asta di 2.286.684,86 euro.   La maggior parte degli immobili è utilizzata dal Ministero della Difesa (Caserme dei Carabinieri) o dal Ministero dell’Interno.   Il termine per la presentazione delle offerte, che avverrà tramite sistema telematico, originariamente previsto per il 7 agosto è stato riprogrammato al 19..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 – Le Marche sono al lavoro per definire una legge che assicuri compensi equi e proporzionati alla quantità e qualità delle prestazioni effettuate dai professionisti della regione.   Gli aspetti finali del testo sono stati oggetto di un incontro fra il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, Confprofessioni Marche, e le rappresentanze sindacali e gli ordini professionali di psicologi, ingegneri, architetti, consulenti del lavoro, assistenti sociali, geometri, geologi, agronomi, medici e avvocati.   Equo compenso: al lavoro per una legge regionale Nel suo insieme, la proposta di legge regionale intende rendere più cogenti le norme statali delle stazioni appaltanti in tutte le procedure di affidamento e prevedere che l’equo compenso sia il parametro come base d’asta.   Nei contratti di incarico professionale, inoltre, assicura che non vengano inserite clausole vessatorie.   Legge sull’equo..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 – La realizzazione dei controlli sui controsoffitti e i solai delle scuole sarà finanziata con oltre 65 milioni di euro. In Conferenza Unificata è stata sancita l'intesa sul decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) per un piano straordinario di verifica, cui seguiranno gli interventi urgenti che eventualmente dovessero risultare necessari dalle indagini.   Piano verifica controsoffitti e solai Il decreto prevede l’emanazione di un avviso pubblico nazionale, cui potranno aderire tutti gli enti locali interessati, che saranno selezionati sulla base dei seguenti criteri: vetustà degli immobili, con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970, sismicità dell’area in cui sono situati, popolazione scolastica coinvolta, assenza di finanziamento negli ultimi cinque anni per interventi strutturali o per indagini diagnostiche, eventuale quota di cofinanziamento.   “È..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 - Via alla possibilità di chiedere all’impresa uno sconto immediato in fattura in cambio dell’Ecobonus e del Sismabonus. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento attuativo dell’articolo 10 del decreto “Crescita”. La richiesta dello sconto immediato alternativo alla detrazione è un'opzione nata per stimolare gli interventi di riqualificazione degli edifici, ma fortemente criticata dal mondo imprenditoriale e da alcuni esponenti della politica, che hanno presentato dei disegni di legge per la modifica o la cancellazione della misura. SCARICA LO SCHEMA DI EDILPORTALE DELLA CESSIONE DEL CREDITO E DELLO SCONTO ALTERNATIVO AI BONUS CASA Nel frattempo, però, la norma del Decreto Crescita è diventata completamente operativa. Con i dettagli forniti dall'Agenzia delle Entrate, è già possibile esercitare l'opzione.    Ecobonus e sismabonus, come chiedere lo sconto..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 - Sono stati pubblicati nei giorni scorsi dai Comuni di Bari e di Altamura (Bari) i bandi per i concorsi di progettazione dei Poli innovativi per l’infanzia. I due bandi seguono quello pubblicato pochi giorni prima dal Comune di Capurso (Bari).   Con la pubblicazione dei bandi di Bari e Altamura - commenta il consigliere regionale pugliese, Enzo Colonna -, “si completa il quadro delle procedure ad evidenza pubblica immaginate nell’ambito della strategia regionale finalizzata ad assicurare un’elevata qualità progettuale dei nuovi Poli e a favorire, al contempo, la più ampia partecipazione nella fase di ideazione degli interventi, mediante il ricorso allo strumento del concorso di progettazione”.    “Tale strategia - ricorda Colonna - è stata definita compiutamente nel protocollo d’intesa siglato lo scorso dicembre tra la Regione e i tre Comuni selezionati dalla stessa Regione all’inizio del..
Continua a leggere su Edilportale.com

02/08/2019 – Via libera della Conferenza Unificata a due provvedimenti che coinvolgono gli enti locali; uno riguardante il fondo demolizioni opere abusive e un altro relativo al finanziamento di interventi infrastrutturali per i Piccoli Comuni fino a 3500 abitanti.   Demolizione opere abusive: 5 milioni di euro La Conferenza Unificata ha dato parere positivo al decreto che stanzia 5 milioni di euro a favore di tutti i Comuni italiani per integrare le risorse necessarie agli interventi di demolizione di opere abusive.   Il provvedimento, inoltre, definisce i criteri per l’utilizzazione e la ripartizione del Fondo.     Il vicepresidente vicario dell’Anci, Roberto Pella, ha espresso soddisfazione per il risultato, commentando: “siamo riusciti ad ottenere che queste risorse, tutte a fondo perduto, siano assegnate direttamente ai municipi, solo tramite la compilazione di una richiesta on line alle Regioni”.   L’Anci ha richiesto..
Continua a leggere su Edilportale.com

01/08/2019 – La pietra è tra i materiali da costruzione più ‘antichi’ disposizione dell’uomo ma conserva, ancora oggi, un grande pregio architettonico.   Tale materiale, sia nella versione naturale che artificiale, si trova spesso nei rivestimenti esterni degli edifici ma viene anche utilizzata per pavimenti e rivestimenti interni.   Elementi in pietra naturale per facciate Tra i rivestimenti in gres porcellanato effetto pietra ci sono i ROCK STYLE di Panaria Ceramica, superfici ceramiche essenziali ma curate che, grazie alle elevate caratteristiche tecniche, creano ambienti caldi ed accoglienti dalla forte personalità.   Tra i rivestimenti per facciate c’è il sistema RÖFIX StoneEtics® 103 Pietra naturale che consente di montare la parete in pietra, fino a un peso di 103 kg/m², su materiali isolanti in EPS, lana di roccia, PUR e sughero fino uno spessore massimale di 200 mm.   Quando..
Continua a leggere su Edilportale.com

01/08/2019 - Clust-ER Build e Digital&BIM Italia lanciano la terza edizione di BIM&DIGITAL Awards 2019, l’iniziativa speciale dedicata a chiunque operi nel settore dell’ambiente costruito e che abbia un progetto innovativo che sfrutta le nuove tecnologie e la metodologia BIM, al fine di migliorare le performance ed essere maggiormente competitivo sul mercato.   Imprese, start-up, architetti, ingegneri, progettisti, studi professionali, società di servizio, università, enti di ricerca e tutte le aziende espositrici del DIGITAL&BIM Italia 2019 avranno tempo fino al 16 ottobre 2019 per partecipare, inviando la propria candidatura attraverso la piattaforma dedicata. In particolare, saranno tre i vincitori, selezionati da una giuria di esperti provenienti sia dal mondo accademico/universitario che da quello professionale, per ognuna delle otto categorie: Edifici Commerciali, terziario e di grande dimensione; Edifici Pubblici; Infrastrutture;..
Continua a leggere su Edilportale.com

01/08/2019 – L'Installazione di tapparelle e zanzariere permette di usufruire dell’Iva al 10% relativa ai beni significativi oppure è soggetta ad Iva ordinaria al 22%?   A chiarirle il punto l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Installazione di tapparelle: come calcolare l’Iva L’Agenzia delle Entrate ha ribadito che le tapparelle, e di conseguenza gli analoghi sistemi oscuranti come come scuri o veneziane, sono beni significativi e possono essere considerate parti funzionalmente autonome rispetto agli infissi interni ed esterni dell’abitazione.     Infatti, a differenza degli infissi, idonei a consentire l’isolamento ed il completamento degli immobili, le tapparelle sono installate allo scopo di proteggere gli infissi esterni dagli agenti atmosferici ed a preservare gli ambienti interni dalla luce e dal calore. In considerazione di tale autonomia funzionale rispetto agli infissi esterni..
Continua a leggere su Edilportale.com